facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

Il blog lavoro Lei Web di Luisa Adani parla di noi

Share

"E’ il professionista che di mestiere fa innamorare a prima vista di un appartamento.
Helga Ogliari, consulente di carriera, ritiene che sia una prospettiva di lavoro interessante. Ecco il suo post per aiutarci a capire di cosa si tratta..."

CLICCA QUI per proseguire la lettura dell'intervista a Caterina Picasso pubblicata dal blog Lavoro di Lei Web realizzato in collaborazione con Trovolavoro.it del Corriere della Sera a cura di Luisa Adani.
Ecco in anteprima le domade.

Home stager è un altro modo per definire il desiger di interni?

Quale tipo di preparazione serve per svolgere questa professione?

Insomma una professione adatta per chi non ama la routine, ma chi può intraprendere questa professione?

 

Tra pochi giorni il corso introduttivo di home staging

Share

E' iniziato il conto alla rovescia!
Sabato 6 marzo dalle 9.30 alle 17.30 a Milano si terrà il corso introduttivo di home staging.
Un bel gruppo di partecipanti con esperienze diverse si incontrerà, apprenderà le basi dell'arte dell'home staging e si confronterà, arricchendo le proprie competenze e punti di vista.

Il corso si terrà presso il Crowne Plaza di Via Melchiorre Gioia 73.

Clicca qui per vedere la mappa.

 

Home staging: come inizio?

Share

(A cura di Caterina Picasso di Karisma Home staging)

Mi piacerebbe fare l’Home Stager ma...da dove inizio?
Impossibile non chiedereselo! Ecco qui qualche consiglio!

Acquisire informazioni teoriche sulla realizzazione di un Home Staging è il primo passo.
Potete farlo seguendo un manuale o UN CORSO DI HOME STAGING.
A proposito: ti sei già iscritto al corso introduttivo?
Sappiate però che è necessario “allenarsi” sul campo!
Iniziate con la vostra casa e con quella dei vostri amici.

Eliminate quegli oggetti e quegli arredi che ritenete inutili.
Annotatevi che cosa c’è che non va in ogni stanza e che si può migliorare: riparazioni, decluttering, imbiancature, luci.
Procuratevi accessori come copricuscini, copridivani, copriletti, tappeti, tendaggi, belle scatole dove riporre gli oggetti di troppo. Scegliete colori tenui (con qualche eccezione: osate qualche dettaglio in colori vivaci ma usate soprattutto tessuti a tinta unita).

Realizzate molte fotografie dei vostri interventi, sia inquadrature ampie che illustrino le stanze sia inquadrature di gruppi di oggetti e dettagli.
Studiate le immagini che avete realizzato e vi renderete conto del fatto che nelle immagini si vedono tanti dettagli che l’occhio non nota.

   

Procuratevi molte riviste di arredamento e traetene spunto. Osservate come vengono presentate la zona giorno, la zona notte, gli ingressi, le cucine e le sale da pranzo, i bagni.
Allenatevi a disporre gli arredi in una planimetria: create dei modelli di arredo disegnati in pianta (in scala 1:50) e ritagliateli: sarete facilitati nel fare le prove di arredo prima di disegnare il progetto definitivo.

Potete fare esercizio analizzando gli annunci immobiliari sui siti e portali internet o sulle riviste di immobili: come sono presentati gli immobili? Come si poteva fare meglio? Quali mobili e accessori si potevano utilizzare al posto di quelli che vedete?

E dopo? alla prossima puntata...

Luoghi di relazione: non solo corsi

Share

“Perché luoghi di relazione?”
Probabilmente molti si sono posti questa domanda.
Questo progetto nasce dall’incontro di professionisti operanti in diversi settori: home staging, comunicazione, orientamento professionale.
La prima cosa a cui abbiamo pensato non è stata vendere corsi, ma costruire relazioni significative ed utili per lo sviluppo della professione dell’home staging.
Alcuni esempi?
Il Gruppo World Capital ha aderito con entusiasmo al nostro progetto parlando di noi nella propria newseltter e mettendo a disposizione gli spazi per il project work del corso.
Caterina Picasso è stata ospite di Alfio Bardolla, noto trainer di corsi per investire in immobili e non solo.
La settimana scorsa abbiamo incontrato una responsabile di IKEA che ci ha parlato delle opportunità di IKEA Business.
E potremmo continuare a lungo…
Il networking è fondamentale per l’attività professionale.
Per questo, oltre a coltivare relazioni per promuovere la diffusione dell’home staging e rendere la vita più semplice per chi intraprende questa professione abbiamo pensato i nostri corsi proprio con luoghi di relazione. Non ci sarà solo un trainer, ma tanti ospiti che ogni giorno si avvicenderanno per offrire il proprio punto di vista e la propria esperienza a beneficio di chi diventerà home stager.

Stili di vita sempre più tribali in futuro

Share

"Tribù urbane fatte di giovani generazioni in movimento, un nuovo concetto di spazio circumnavigabile che rompe le prospettive geografiche, economiche, sociali", il concetto di proprietà che cambia, nuovi modi di abitare e vivere la città nell'intervista al sociologo Michel Maffesoli pubblicata da HOUSE LIVING AND BUSINESS.

In questa intervista ci pare di cogliere un panorama ideale per lo sviluppo dell'home staging.  

 

World Capital tra i testimonial del corso di home staging

Share

World Capital, importante gruppo specializzato nel settore real estate interverrà quale testimonial nel corso di home staging.

Con le divisioni Consulting, Agency e Property, World Capital vanta una decennale esperienza nel settore immobiliare e clienti di vario tipo (end user, Fondi immobiliari, Developers, Operatori).

Sempre attento alle nuove tendenze, il gruppo ha deciso con piacere di contribuire con le competenze dei propri esperti di marketing immobiliare alla formazione di home stager professionisti.
 
A breve i nomi degli altri ospiti! 

 

6 marzo: Introduzione all’home staging

Share

La professione di home staging ti affascina e vuoi saperne di più?
Vuoi scoprire se questa attività fa per te?
Il 6 marzo si terrà il corso di introduzione all’home staging.

Di cosa parleremo
Home staging e marketing immobiliare: cos’è, a che cosa serve, perché è uno strumento efficace di comunicazione.
- L’home stager: conoscenze, abilità e caratteristiche personali

Cosa faremo
Un’esercitazione pratica: come realizzare un home staging professionale di una unità immobiliare. 

 

Professione Home Stager

Share

Questa professione è nata negli Stati Uniti, ma ancora prima di diffondersi in Italia, ha attecchito nel nord Europa.

La differenza rispetto alla figura del designer d’interni è che lo stager non deve preoccuparsi di abbellire una casa adattandola al gusto del proprietario, perché l’acquirente può essere chiunque.

Questo consulente, quindi, deve rendere un appartamento il più impersonale possibile, conferendo agli ambienti quella “gradevolezza oggettiva” e quella sensazione immediata di comfort che può rendere interessante la casa per ogni tipo di visitatore.

Per fare l’home stager è innanzitutto indispensabile un certo senso estetico. Inoltre, aiuta avere un’esperienza pregressa nel mondo della casa. Ovviamente architetti e designer hanno una marcia in più, ma anche un esperto di arredamento può diventare un bravissimo home stager.

 

Read more: Professione Home Stager