facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

Professione Home Stager

Share

Questa professione è nata negli Stati Uniti, ma ancora prima di diffondersi in Italia, ha attecchito nel nord Europa.

La differenza rispetto alla figura del designer d’interni è che lo stager non deve preoccuparsi di abbellire una casa adattandola al gusto del proprietario, perché l’acquirente può essere chiunque.

Questo consulente, quindi, deve rendere un appartamento il più impersonale possibile, conferendo agli ambienti quella “gradevolezza oggettiva” e quella sensazione immediata di comfort che può rendere interessante la casa per ogni tipo di visitatore.

Per fare l’home stager è innanzitutto indispensabile un certo senso estetico. Inoltre, aiuta avere un’esperienza pregressa nel mondo della casa. Ovviamente architetti e designer hanno una marcia in più, ma anche un esperto di arredamento può diventare un bravissimo home stager.

 

Read more: Professione Home Stager

Il primo corso di home staging in Italia

Share

Gli esperti di marketing immobiliare insegnano che un acquirente “sceglie” se acquistare una casa nei primi due minuti. 

Ma se ci mette le mani un home stager la casa si vende prima e ad un prezzo più elevato!

L’Home Staging è l’arte di valorizzare le proprietà immobiliari, migliorandone l’immagine in modo da favorirne la vendita o l’affitto nel tempo più breve e al miglior prezzo.


Strategie di marketing, abilità tecniche e un pò di creatività sono gli ingredienti necessari per intraprendere la professione dell’home stager. 

Già presente in USA ed in alcuni paesi europei, la professione dell’home stager si sta diffondendo anche in Italia.

 

Read more: Il primo corso di home staging in Italia

Home Staging e Art Therapy

Share

artterapy - Copia

In questo ultimo periodo stanno andando molto di moda dei particolari disegni serigrafati in bianco e nero tutti da colorare. Sono grandi e per nulla semplici, pieni di particolari articolati e complessi che devono essere dipinti dei colori che più si desidera e, creando quelle che diventano poi delle vere opere d'arte, pare si riesca a sconfiggere malesseri come l'ansia e lo stress.

Possiamo associarli ai Mandala, termine tibetano che rappresenta un particolare disegno significando, nella parola stessa: contenere l'essenza.

Diagrammi, figure geometriche ma anche animali, natura in genere, ambientazioni. E' una nuova arte, è persino una terapia, il suo nome infatti è "Art Teraphy".

Sconfinando nei temi più vari, si è arrivato ad utilizzare come soggetti anche l'interno di una casa.

Locali arredati, colmi di complementi da colorare e soprattutto, con la possibilità di donare alla stanza intera il proprio stile, quello che più piace – una casa da colorare - quindi.

L'atto del dipingere, permette di tornare bambini. Alexander Lowen, psicoterapeuta e psichiatra statunitense del secolo scorso, affermava – Nel profondo di ognuno di noi c'è un bambino che era innocente e libero e sapeva che il dono della vita era il dono della felicità -.

Un bambino non conosce disagi, stress e ansie date dal lavoro, dalla vita frenetica, dalla mancanza di denaro, dalle responsabilità.

Facendo riaffiorare in noi il fanciullo che ci vive dentro, si vive migliorando la qualità della nostra esistenza.

Ma, non essendo qui a buttare giù un trattato di psicologia, cos'ha a che fare quest'arte e il suo scopo con l'Home Staging?

E' presto detto. Innanzi tutto si parla di colorare anche dei progetti da mostrare ai propri clienti con dedizione e precisione oppure, meglio ancora sarebbe farli colorare direttamente a loro perché possano mostrarci come amerebbero vedere la loro casa ma, soprattutto, si tratta di parlare del dipingere, del tinteggiare e questo è importante.

Si, perché anche pitturare direttamente, con rullo e pennello, i componenti di un appartamento porta soddisfazione ed è letteralmente curativo e rilassante come anche applicare su quest'ultimi, la fantasia preferita sotto forma di qualsiasi tipo di materiale, vale a dire, inventare, creare, porre la propria fantasia in una casa e farle prender vita. Un grande toccasana.

Possiamo quindi dire che restaurare, rivalutare, rinnovare, abbellire, attraverso queste tecniche, fa bene anche all'umore oltre che alla vista. Tanto bene.

Il lavoro dell'Home Staging, oltre a fare bene a chi lo pratica, riesce anche a migliorare la vita anche a chi lo riceve.

Lavori manuali che eliminano i disagi e accorrono per creare look completamente nuovi e che piacciono.

Rendere un immobile più gradevole e più fresco è davvero una cura infallibile. Il restyling come nuova fonte di salute. Impreziosendo quel determinato luogo, si impreziosisce anche la propria vita contemporaneamente. Home Staging – quando l'arte fa bene.