facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

La cabina armadio e l'Home Staging

Share

Walk-in-Closet-for-Men-Masculine-closet-design-19-700x933 - Copia

Pur essendo, in diverse abitazioni "molto piccolo", è oggi diventato uno degli ambienti più importanti e più desiderati, soprattutto dal sesso femminile. Se le donne infatti, un tempo, per mancanza di spazio, non potevano permetterselo, grazie ai nuovi "modelli" possono godersi ora, nonostante i minuscoli locali, la tanto amata Cabina Armadio.

Ricavata spesso all'interno della stanza stessa, come nella camera da letto, grazie a pareti per lo più in cartongesso o legno, eccola prendere forma e permettere così una sistemazione più idonea e ordinata dei nostri abiti. Non solo, all'interno della Cabina Armadio troveranno anche posto tutti quegli accessori da passeggio che non sappiamo mai dove mettere.

Con poco spazio e anche pochi soldi oggi, questo sogno, può divenire realtà. Grazie ad essa inoltre si può ottimizzare lo spazio dell'intera stanza che, senza i grandi mobili come gli armadi, risulterà più ampia e più luminosa.

Quello che un tempo sembrava impossibile, adesso diventa consigliabile per diversi aspetti.

Per ricavare ulteriore spazio inoltre, una tenda al posto della porta, per la tanto attesa Cabina, è la scelta migliore. Le mensole al suo interno, che potranno essere molto più strette e meno profonde di quelle che si trovano solitamente negli armadi, risulteranno meno ingombranti e permetteranno, posizionate come meglio si desidera e nel numero utile a noi, l'organizzazione dell'intera casa.

Niente ante o angoli inaccessibili, la Cabina Armadio viene sfruttata per intero e anche un solo piccolo spazio in più, può risultare spesso indispensabile. Anche nella cameretta dei bambini, la Cabina Armadio risulta davvero indispensabile. La parte inferiore può accogliere anche i giochi e, a nostro figlio, rimarrà più spazio e meno caos per le sue attività ludiche. L'ordine infine, permette di vedere subito l'abito che vogliamo indossare senza perdere tempo e sarà naturalmente ben stirato avendo avuto il giusto spazio nel quale è stato riposto.

Grazie alle ultime scoperte in fatto di illuminazione poi, la Cabina Armadio può essere illuminata al suo interno con luci che non infastidiscono e non occupano spazio inutilmente.

Un vero simbolo di estetica che rinnoverà tutta la vostra stanza.

Anche lo stile potrete sceglierlo voi: minimal e moderna con pareti trasparenti che la richiudono e permettono di vedere al loro interno, classica e prestigiosa grazie al bianco latte della tinta ai muri e le rifiniture in teak, provenzale o country ricca di tessuti e suddivisa dal resto grazie a stoffe o tappezzerie a tema.

La sua bellezza e la comodità con la quale riporre la biancheria saranno una grande soddisfazione.

Equipaggiata di ganci, cassetti e ripiani, la Cabina Armadio può davvero permettersi di racchiudere qualsiasi indumento vogliamo ma non solo: anche lenzuola e asciugamani, a questo punto, non saranno più un problema.

Gian Maria Brega

Ardesia e Home Staging

Share

Bagno in ardesia - Copia

L'Ardesia è una roccia di tipo sedimentaria e metamorfica e si tratta di una grande varietà di lastre argillose, sottili o meno, che risultano molto leggere ma anche molto resistenti soprattutto verso gli agenti atmosferici. Appartiene infatti al gruppo delle rocce impermeabili e questa sua composizione morfologica ha fatto sì che essa potesse divenire, già dall'antichità, un materiale molto utile e molto usato anche nella costruzione delle abitazioni.

Grazie al suo fascino e al suo pregio, qualità ulteriori, è ritornata alla ribalta negli ultimi anni come elemento naturale e di grande effetto in quegli arredamenti che pretendono il bello e il voler sottolineare le virtù della natura in casa propria.

È una pietra di colore plumbeo- nerastra, ma al momento della sua estrazione questa roccia tende a schiarire parecchio la sua tonalità arrivando persino ad essere quasi irriconoscibile nella sua nuance grigio chiaro. La si può facilmente lavorare, scolpire, limare, ed è meraviglioso vederla assumere forme nuove e nuova vita sotto alle nostre mani.

Grazie a questo, essa può essere adoperata in vari campi, come quelli dell'architettura, dell'arte, dell'edilizia, dell'oggettistica e del design.

Veniva già usata più di duemila anni fa nel territorio di Tigullio ad esempio, tra la Valle di Fontanabuona e Lavagna, luoghi estremamente ricchi di questo elemento.

L'Ardesia ha, fin dall'inizio del suo nuovo esordio, occupato gran parte nel campo dell'Home Staging, con ad esempio per la restaurazione di tetti ma anche di interni, portali, mansarde, edifici storici, e addirittura per la costruzione di complementi d'arredo che oltre alla loro utilità, come nel caso di alcuni tavoli, rendevano il locale suggestivo ed elegante.

Ancora l'Ardesia viene usata per il restauro e il miglioramento estetico di moltissime abitazioni: questo materiale è un elemento che richiama il lusso, e per questo è molto usato nelle ville sofisticate, per la costruzione di lavandini, mura, cornici, mensole, pavimenti, pareti, rampe di scale (una delle costruzioni più comuni per quanto riguarda l'Ardesia), camini e intere stanze e compartimenti dell'abitazione, tra cui, soprattutto, cucine e bagni.

Qui, propone il suo massimo splendore se utilizzata come rivestimento a lastre dalle diverse forme. Sa però adattarsi bene anche ad immobili in altri stili più montani o provenzali con tatto e signorilità mescolandosi bene ai toni del legno e di altre pietre come l'Arenaria.

L'Italia è proprio una delle zone più riconosciute per l'estrazione di Ardesia soprattutto la sua parte settentrionale che può vantare aziende leader nel settore ma ne è ricca tutta l'Europa: la Francia e il Regno Unito, soprattutto il Galles, ne sono grandi commercianti ed è per questo che si è deciso di ricominciare ad utilizzarla.

Ha la capacità di esaltare gli elementi delle stanze e regalare un comfort importante. E' esteticamente e straordinariamente bella e senza eguali.

Scalda, colora, resiste nel tempo. Un materiale incredibilmente adatto da vivere.

Home Staging "Fusion"

Share

fusion

Il Fusion: il nuovo stile che unisce e recupera, senza sprecare. Ma non è solo uno stile. Dicasi utile meraviglia, e molto piacevole per altro, non è però nostra intenzione oggi parlare solo di questa "visualizzazione" appunto come stile immobiliare, di design domestico e basta.

Fusion, oggi, può riguardare l'arte, la moda, unire la tale architettura al tale ambiente, così diverso, fondendoli insieme. Con criterio.

Non sarà difficile ammirare, in un arredamento minimal e moderno, un'opera quindi del bohémien Toulouse Loutrec e la sua Belle Epoque, nonostante possa apparir insolito e atteso invece in un ambiente confortevole e aristocratico dalle morbide texture.

Non sarà difficile, al suo opposto, assemblate tra tenui e calde tonalità, materiali naturali e finiture di pregio, notare opere dalla personalità unica come quelle di De Chirico in grado di apportare al luogo quel tocco prestante di surrealismo e quella metafisica che mai si sarebbe pensato di trovare. Lo stupore.

Ma questi sono solo esempi banali. La nota principale è ritrovare o saper ricreare il Fusion soprattutto attraverso la restaurazione. La fusione che se ne intercetta, già solo dal nome, permette di ricercare materiali diversi, di tenere, piuttosto che buttare e trovare, un domani, sicuramente qualcosa che possa sposarcisi insieme, tanto è... fusion.

Ripetiamo, con criterio. Fusion non è un shaker da cocktail dentro al quale ci si può mettere l'ingrediente che si vuole, scuotere e provare. Fusion è una norma, una canalizzazione delle tendenze, degli animi, bene indirizzati, scelti con occhio esperto.

Fusion significa limare gli angoli più spigolosi. Posso usare le sedute moderne e trasparenti di Kartell in una spessa e importante location antica perché, lì innestate, mi aiutano ad alleggerire tutta la stanza ma ciò ha un senso. Il recupero, visto come tendenza, offre la possibilità di ottenere i diversi stili desiderati ed è soprattutto per questo che si fonde in tale metodo.

Far riemergere la bellezza di un tempo o sfruttare le qualità del vintage, tutto prende vita e trova una sua localizzazione. I tocchi di colore infine, inseriti in modo strategico, permettono di realizzare quella cornice che senza – non sarebbe la stessa cosa -. Ambienti nuovi dunque, mai visti prima, dove incontrare tutte le qualità e il riutilizzo di oggetti e i complementi d'arredo.

Che problema c'è se la toilette che abbiam deciso d'inserire nella nostra camera da letto è in stile rinascimentale e la stanza innovativa? Era della nonna e possiamo darle una posizione nella quale starà benissimo ugualmente. Il Fusion è "potere", è "provare", averne la possibilità.

Restare originali con articoli tradizionali, se necessita. Fondere ogni criterio.

Gian Maria Brega

Pavimenti in resina decorativi

Share

pavimento-in-cemento-stampato-con-fiori

Piacciono a molti. La loro eleganza e il loro luccicare, dentro al quale ci si può specchiare, attirano sempre più ammiratori. Sono i pavimenti in resina, una particolare resina autolivellante ed epossidica che li rende artistici e bellissimi. E unici, naturalmente.

Ma non è solo il forte impatto estetico il loro punto di forza: antigraffio, facilmente lavabili e disinfettabili, resistenti, impermeabili a liquidi e oli, livellanti rispetto ad eventuali lievi dislivelli dei pavimenti precedenti e con perfetta tenuta su ogni tipo di suolo già posato. Ecco altre loro grandi particolarità.

Senza demolire nulla o sporcarvi casa, delle vere e proprie opere d'arte prenderanno vita all'intero dei vostri ambienti, e rimarranno lì, sempre. In bella vista, comodi, lucenti, abbaglianti. Oggi, grazie alla trasparenza della resina e l'aggiunta di fibre ottiche, persino luminosi e pieni di giochi di luce! O più vicini alla natura, grazie all'aggiunta sottostante di elementi naturali come rappresentazioni di vegetali e flora di tutto il mondo. In tinta con le pareti, con il vostro arredamento o, semplicemente, con il vostro stile. Un fondale marino nel vostro bagno, un prato fiorito in salotto, un viso espressivo in cucina, un cielo sottosopra nella camera da letto.

Mosaici e addirittura le vostre stesse fotografie ingrandite a seconda del desiderio.

Come si può non desiderare tanto? Alcuni disegni espongono l'impressione del 3D e sarà davvero come essere dentro al sogno riproposto ai vostri piedi. Sarà come viverlo. Tanti i colori, tante le immagini. Non ci sarà che l'imbarazzo della scelta. Essendo inoltre molto resistenti, anche a un traffico più intenso, risultano adatti ad ambienti lavorativi o di ritrovo come scuole e/o palestre durevoli persino nei confronti del passaggio di mezzi pesanti. Entrare nel mondo della resina significa modificare completamente l'aspetto della propria casa e modificarlo al meglio. Attraverso le materie chimiche che la compongono, le sue tinte chiare non ingialliscono col tempo e, grazie alle sempre più aggiornate continuativamente innovazioni del prodotto, si può ottenere addirittura una pavimentazione glitterata e brillante o a effetto marmo, per i caratteri più stravaganti ed esigenti.

L'unica peculiarità, forse negativa per alcuni, è che il lavoro richiede diversi giorni di tempo. Gli strati da creare sono diversi e non si può svolgere l'operato velocemente contando anche il periodo dell'asciugatura obbligatoria. Il risultato però è così soddisfacente che poco importa se occorre emozionarsi durante il periodo dell'attesa.

Non si avranno semplici decorazioni o ristrutturazioni, si vivranno scenari incredibili e stupefacenti, per gli amanti del genere, persino ipnotici come essere dentro ad una tela - impossibile - del famoso grafico olandese Maurits Cornelis Escher. In un epoca che consideriamo moderna, non potevano certo mancare i pavimenti più eccentrici di tutti i secoli.

Gian Maria Brega

Stile impero e Home Staging

Share

stil - Copia

E' sicuramente lo stile più sontuoso, nobile e signorile che si conosca. Come del resto descrive in sé anche il suo stesso nome, lo Stile Impero, presente già dal XIX secolo, durante l'Età Napoleonica volendo esaltare proprio il potere del Bonaparte, non lascia spazio alle banalità e, ancora oggi, stupisce pur ricordando e riportando in un'altra epoca.

Uno stile che ancora piace e a molti. Sempre in auge. E, seppur nato prevalentemente in Francia, a seguito proprio di un volere del fondatore dell'Impero Francese, ha presto scavalcato ogni confine per divenire internazionale.

Diciamolo, lo sfarzo appaga, il fastoso incanta, una dimostrazione del – ecco quel che sono riuscito ad ottenere – è più che comprensibile ma, se un tempo, per tanti, questo arredamento era pressoché impossibile da possedere, oggi, realizzare uno stile Impero, in casa propria, è sicuramente più avvicinabile per tutti.

Innanzi tutto perché si trovano in commercio prezzi più abbordabili nei confronti dei mobili stessi e in secondo luogo perché, grazie alle tecniche del "fai da te" divenute in questi ultimi periodi più che famose, per quel che riguarda i tanti complementi, non ci vuole molto a realizzarli.

Richiamare poi, tutto il locale a questo stile, sarà inoltre un gioco da ragazzi soprattutto se ci si avvale dell'aiuto professionale di un Home Stager che saprà rendere tutta la stanza nel gusto desiderato.

Lo stile Impero infatti non riguarda solo i mobili che arredano ma, essendo una vera corrente appartenente al Neoclassicismo, interessa anche l'arte decorativa così come dipinti e sculture, il design (nonostante ai tempi ancora non si chiamasse così) e tutta l'architettura in sé.

Tutto assume una spessa importanza arricchita da materiali pregiati, l'oro o comunque le tinte dorate sono le predilette, fregi, fronzoli e tessuti da invidia che, in passato, giungevano persino dalle più lontane e varie zone del mondo.

Uno stile che si avvale di diversi motivi ideati e appartenuti a tante civiltà come quella Egizia, Greca o Romana, ai quali, basta dare una sola e fugace occhiata per riconoscerne lo splendore e la rilevanza. Tutto infatti appare come antico e passato, di valore, di un'imponenza tale da farci sentire più piccoli a suo confronto e quasi titubanti.

Uno stile che preferiva l'estetica al comfort, le misure extra – large, ma oggi, limando a modo tali peculiarità, si è ottenuta la perfezione rendendolo, per altro, a passo coi tempi. Realizzarlo, appare come un gioco che permette di sognare.

La lucentezza della radica, la nobiltà del massello di mogano, il fruscio della seta, l'entità del velluto, un fascino unico che avvolge dove, il bronzo e l'ottone, la fan da padroni.

Uno stile che si può avere, che può mescolarsi ad altre tecniche se coadiuvato da sapienza e regalare così, l'effetto fusion, che oggi tanto piace.

Home Staging e mobili in cartone

Share

mobili cartone-500x545

Oggi parleremo di un'Home Staging davvero ricca di bellezza e benessere. Un'Home Staging innanzi tutto economica ma, più che economica, dobbiamo definirla ecologica al 100%. E non solo!

E' anche innovativa in quanto, per questo articolo, ha deciso di utilizzare prodotti completamente: riciclabili, naturali, funzionali e biodegradabili. Stiamo parlando infatti di mobili in... cartone.

Ebbene si, avete capito bene, mobili in cartone; pressato. Per un arredamento anche divertente da realizzare. Quante virtù. Utili e semplici. Questi mobili sanno ben sposarsi con diversi stili in quanto possono essere realizzati della forma e del colore che più si desidera per essere anche padroni dell'unicità e dell'originalità.

E non pensate che siano complementi poco stabili e durevoli. Oltre ad essere belli infatti possiedono un'ottima resistenza e una lunga vita nonostante la loro leggerezza che vi da' la possibilità di spostarli più volte dove meglio credete. Si stanno infatti facendo conoscere in tutto il mondo grazie a tutte queste loro qualità positive, pur essendo una recente invenzione. Oggi, questi si possono costruire da se', se si ha pratica con il bricolage, oppure potrete acquistarli già pronti da varie aziende che li pubblicizzano via internet.

Attraverso esse potrete anche ottenere il consiglio di architetti o Home Stager professionisti che sapranno realizzare per voi la progettazione migliore e il design più intonato ai vostri gusti con tanto di personalizzazione. Sta a voi decidere e mettervi eventualmente in gioco. Si perché creare mobili in cartone può divenire anche un bellissimo hobby che vi aiuterà a sfoggiare ed arricchire la vostra fantasia e la vostra creatività.

Rilassandovi potrete arredare casa vostra. Niente di più bello. La grande proprietà di questi mobili è anche quella di non essere per nulla tossici come spesso invece accade per altri complementi d'arredo che, pitturati o creati con materiali nocivi, fanno male all'ambiente e a noi stessi. Non servono infatti colle particolari per montarli e nemmeno graffette o chiodi eventualmente pericolosi. E' tutta una questione di solo incastro.

E poi, vogliamo forse parlare dell'avvicinamento al nostro pianeta grazie alla loro naturalità? Sembrerà infatti di essere circondati dalle mille forme di Madre Terra, una sensazione appagante e di beatitudine per lo spirito. Proprio come accade quando si vive contornati dal legno. Le forme di design che li contraddistinguono sono davvero uniche e, nella loro semplice linearità, sanno mostrarsi anche insoliti, eleganti, moderni o bizzarri per i locali, ad esempio, frequentati dai più piccoli della famiglia.

Si può infatti avere davvero qualsiasi tipo di mobile: comode poltrone, cassettiere, comodini, tavolini, armadietti ma anche grandi giochi e persino oggetti di bellezza atti ad arredare al meglio i vostri ambienti. Un'innovazione davvero fantastica e alla portata di tutti. Vale la pena pensarci su.

Gian Maria Brega

La Casa diventa un Set per mano dell'Home Stager

Share

Articolo ilGiornale 2016 cover blogAlcuni giorni fa, Fosca De Luca, docente del nostro percorso formativo per diventare un Home Stager Professionista Certificato HSP©, è stata intervista da Stefano Filippi, giornalista del "Il Giornale", affascinato da come l'arte dell'Home Staging può veramente cambiare il look ad un appartamento.

Alla domanda di rito su che cos'è l'Home Staging, la nostra docente oltre a spiegare che è "l'arte di preparare la casa alla vendita", ha anche espresso il concetto che l'home staging è una nuova forma di marketing per risvegliare le compravendite di abitazioni in letargo da anni.
Questa tecnica, nata negli Stati Uniti, si diffonde in Italia grazie anche alle trasmissioni televisive di Real Time condotte da Paola Marella, anch'essa docente e testimonial di Home Stagign School©.

"Ciò che conta è la prima impressione!" è il messaggio che emerge più volte nella lettura di questo articolo.
Infatti se si fa una bella impressione nei primi 90 secondi della prima visita all'immobile, suscitando interesse ed il cosiddetto "effetto WoW", allora la strada verso la vendita o l'affitto è tutta in discesa.

Il compito di un Home Stager Professionista è proprio quello di far si che questa prima impressione diventi la leva che scateni il desiderio di acquisto o di affitto dell'immobile.

La nostra docente Fosca svela poi anche alcuni dei segreti propri di un intervento di Home Staging, come per esempio che è fondamentale togliere gli oggetti personali, nel caso in cui l'immobile sia ancora abitato, oppure cambiare i sanitari, se l'appartamento è vecchio, arredare con mobili moderni se si deve affittare un loft.

In ogni caso l'aspetto saliente è che è dimostrato che i tempi di permamenza nel mercato di un immobile "staggiato" diminuiscono rapidamente dopo un intervento di Home Staging.

Clicca QUI e leggi l'articolo completo.



La telecamera ultratecnologica e l'Home Staging

Share

telecamera

La tecnologia avanza sempre più e questa volta, con la nuova e recentissima costruzione di un gruppo di ricercatori della Heriot - Watt University di Edimburgo, coadiuvati da un esperto tutto italiano, Daniele Faccio, e vale la pena citarlo, ha davvero sfiorato l'impossibile seppur nel suo piccolo a livello di dimensioni e tra le quattro mura di una casa dove trova sicuramente il suo scopo principale.

Si perché non stiamo parlando di un nuovo modello di shuttle, o di una particolare astronave, vi sveliamo, "semplicemente", la notizia di Nature Photonics la quale presenta quella che è una telecamera capace di vedere... cosa si nasconde dietro l'angolo.

Si, si, avete capito bene. Si parla di uno strumento davvero innovativo e fantastico non solo per la sua strabiliante capacità ma soprattutto per la sicurezza di noi tutti e delle nostre case che, sempre di più, si cerca di difendere con impianti di allarme di sofisticata costruzione. Per tenere lontano un malintenzionato, o scoprirlo, bhè, non ci può essere davvero nulla di meglio.

Lo strumento, vale a dire la video camera, è composto da due parti fondamentali: la prima è un laser molto sensibile e l'altra è una camera per la registrazione velocissima.

Impiega infatti meno di tre secondi ad acquisire le immagini lavorando alla velocità di venti miliardi di frame al secondo; immagini che, non dimentichiamoci, ritraggono oggetti o persone nascoste dietro ad un muro perciò celate completamente da una parete tangibile e concreta.

Come spiega il blog electronicain, il funzionamento è intuitivo - Il laser viene puntato sul pavimento, poco più avanti rispetto al bordo dell'angolo oltre cui si vuole vedere e in tal modo la luce si diffonde in ogni direzione, colpendo l'oggetto nascosto dalla vista della telecamera.

La luce riflessa dall'oggetto rimbalza e viene rilevata dalla videocamera capace di percepire singoli fotoni e videoregistrarli ricostruendo la posizione esatta dell'oggetto non visibile -.

E già si parla di voler captare addirittura immagini da rendere persino 3D!

Insomma, in una casa nuova e moderna pare esser davvero ciò che ci vuole e non può assolutamente mancare. Un impianto fantastico che affascinerà sicuramente chi visita l'immobile sentendosi, fin da subito, protetto e al sicuro nel suo ambiente più intimo.

Si, perché anche le tecniche più avanzate sanno di calore se ben si mescolano agli stili grazie a tocchi sapienti di esperti.

Una meraviglia della modernità. Una nuova concezione della privacy e della sicurezza.

Genèvieve Gariepy, membro dell'operazione, spiega infatti che questa telecamera è anche in grado di identificare quanto è lontano l'oggetto e riesce a farlo misurando il tempo di ritorno del segnale. Davvero non si può voler di più, non rimane che istallarle ovunque.