facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

L'Home Stager evoluto

Share

esame-stato-architetti - Copia

Da meno anni, rispetto al Nuovo Continente, in Italia si parla di Home Staging ma neanche oggi quest'arte ha preso del tutto piede che l'Home Stager, professionista del campo, deve già preoccuparsi di ampliare i suoi studi e le sue conoscenze. Proprio così.

Per stare al passo coi tempi, infatti, non basta più un professionista esperto di arredamento, design e molto, molto fantasioso, costui deve anche avere delle basi quasi... ingegneristiche!

Ebbene si. La natura si affianca alla tecnologia e bisogna saperle utilizzare al meglio assieme.

I concetti infatti di domotica e di energetica, argomenti dei quali abbiamo già ampliamente parlato in passato, richiedono una preparazione non da poco per il semplice fatto che sono diventate le realtà di oggi giorno e, sempre di più, si stanno facendo strada in questo nostro Bel Paese.

Perciò, tra una robotica che svolge in casa le mansioni al posto nostro, risparmi energetici che ci rasserenano e via dicendo, il cliente pretende e lo si deve accontentare. Lo si deve accontentare anche perché questi sono i criteri di oggi, quelli che fanno scegliere e non se ne può fare a meno soprattutto per quel riguarda idee green, sostenibilità e innovazioni a impatto zero nei confronti dell'ambiente.

La bio architettura, per chiudere il tutto in una sola parola; unica, ultima, grande protagonista. Giardini pensili? Utilizzo di materiali naturali come il legno, il bambù, il sughero, la pietra? Mattoni riscaldanti? Serramenti eco-amichevoli con la caratteristica di garantire scarse infiltrazioni d'aria e acquisizione di calore solare per riscaldare maggiormente la casa? E gli impianti? L'illuminazione? La sicurezza? Le energie rinnovabili? Ma quante ne deve sapere un'Home Stager se, oltre allo stile, al gusto e alla creatività deve aggiungere al new-look tutti questi elementi ecologici e dinamici?

Una vera sfida per poter associare il bello all'utile.

Che piaccia e piace a tutti. Per far vivere in completa sinergia le comodità e le suggestioni in modo intelligente tra le pareti domestiche. Per far vivere bene chi abiterà quella dimora.

Oggi si parla di bellezza moderna, di un'estetica tecnologica che non ha eguali. Le epoche sono epoche e le tendenze pure. Hanno sempre segnato, da che mondo è mondo, le loro tacche tangibili nella nostra esistenza. E' inutile bisogna, assoggettarsi e, in questo nuovo millennio, non è affatto semplice se si considera anche il fatto che, il tutto, deve essere realizzato nella maniera più economica che si conosce o non si otterrà nulla.

Nemmeno di poter accedere al lavoro. Che faticaccia! Un progetto duro ma non impossibile.

Gli Home Stager infatti, si stanno proprio evolvendo e preparando per tutto questo, non vi resta che interpellarli per ottenere grandi soddisfazioni nei confronti della vostra vendita o semplicemente del vostro rinnovo.

A noi invece, non rimane altro che augurare loro – Buon lavoro! -.

Aggiungi commento


Security code
Refresh