facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

Il sogno di Oscar Mendez

Share

Oscar Mendez

L'architetto Oscar Mendez è un professionista davvero particolare al quale vogliamo dedicare un articolo, perché, oltre ad essere un bravo progettista e costruttore, ha ideato un qualcosa di davvero utile sia dal punto di vista edile, sia ecologico, ma soprattutto sociale.

Oscar Mendez, infatti, ha avuto un sogno e lo ha realizzato. Un sogno che parla di riciclo, di aiutare chi ha bisogno e parla anche di "casa". Un sogno incredibile, ispirato anche dall'amico musicista e artista Fernando Llanos.

Usando plastica riciclata, con la quale nella sua Azienda - Conceptos Plasticos - di cui Mendez è Amministratore Delegato, crea mattoni componibili, è riuscito a regalare abitazioni comode e belle ai senzatetto della sua città, in Colombia, e in altre parti del mondo.
Ben sedicimila abitazioni sono state costruite finora utilizzando ben trecento tonnellate di plastica riutilizzata e proveniente da diversi materiali: pneumatici, bottiglie, complementi d'arredo e oggetti di uso quotidiano.

Case ovviamente a bassissimo costo, ma dignitose ed esclusivamente a impatto zero nei confronti dell'ambiente circostante e che, sembra incredibile, si possono costruire in soli cinque giorni.

I mattoni, come dei parallelepipedi rettangolari di diverse misure, hanno degli incastri ai lati, che permettono un montaggio comodo e sicuro, grazie ad una sorta di ancoraggio, che si può rassomigliare alla tecnica dei famosi giochi della Lego.

Un oggetto di plastica impiega più di cinquecento anni a biodegradarsi e, conoscendo questa cifra, si capisce immediatamente quanto sia importante il lavoro di Mendez in questi paesi in via di sviluppo.

Tra le qualità positive di questo progetto c'è anche la parte, da non sottovalutare, inerente all'aver dato e al dare lavoro a molte persone. Infatti molte persone hanno trovato un impiego non solo per costruire gli alloggi in sé, ma anche per completarli con infissi, impianti di vario genere e tutte le necessità di cui una casa ha bisogno.

Parliamo di questa meravigliosa idea nel nostro blog di Home Staging School per far capire come spesso, anche a basso costo e facendo del bene all'ambiente, si possono ottenere costruzioni e soluzioni davvero graziose, che piacciono e che si rendono molto più utili e gradevoli anche con poco. Risultano soluzioni congeniali al posto di lasciar andare un'abitazione a sé stessa, mostrandola poi fatiscente e decadente, come purtroppo ancora troppo spesso accade.

I green jobs, perché così si possono chiamare, e la green economy in generale, hanno creato tante vie d'uscita, tante possibilità in questo periodo. Opportunità che permettono di aprire nuovi scenari lavorativi in tantissimi settori, tra i quali appunto l'Edilizia e il Mercato Immobiliare.

Una particolare sensibilità degli ultimi anni, verso il rispetto per il nostro pianeta, un sempre più vivido desiderio di ritorno al naturale, uno spirito sempre più ecologico e al contempo una necessità di costi sostenbili, denotano un connubio fantastico, adatto anche all'arte dell'Home Staging, assolutamente da utilizzare.

Possiamo dire che Home Staging, ecologia ed economia compongono un sensazionale "matrimonio a tre".

Gian Maria Brega

 

Se il mondo dell'Home Staging ti affascina, allora traduci questa tua passione in professione e realizza il sogno di fare un lavoro che ti piace.

>> CLICCA QUI e diventa anche Tu un Home Stager Qualificato HSP©

Aggiungi commento


Security code
Refresh