facebook      pinterest  email       informazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni
      e i termini di Privacy

Blog della scuola 

Arredare in Stile Nordico con la solarità mediterranea

Share

stile-nordico-50

Cosa significa arredare la casa in stile scandinavo?

E' uno stile dal forte carattere, che solitamente non lascia spazio a giochi di colore e non permette di divagare troppo lontano dagli elementi che gli appartengono.

L'espressione è rigida! Se si comincia a togliere qua e là o ad aggiungere componenti di generi diversi, essa perde la propria soggettività. Questo però non sempre è da considerarsi a sfavore, anzi potrebbe donare una personalità nuova, per la quale si dovrebbe cercare una denominazione tutta sua, in quanto racchiude in se un'impronta di tutto rispetto, che sa farsi apprezzare notevolmente.

Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Lo stile nordico scandinavo è contraddistinto da colori chiari, mobili in legno, molta luminosità, spazi ampi, parquet o ceramiche tenui, elementi in maglia, come cuscini di lana e tappeti a pelo lungo, ambienti puliti e sobri, eleganti, anche rustici, ma sempre piuttosto essenziali.
Predominano il bianco, il grigio chiaro, il tortora, il panna, l'avorio, per quanto riguarda le pareti o eventuali mobili in stile moderno, legni come betulla, larice, noce e quercia per pavimenti e arredamento come tavoli, sedie, armadi, scaffalature più classiche.

Un tocco di colore, a fare da contrasto, è costituito dal nero, che spicca importante in lampadari bassi, pouf, sottili cornici di quadri, mai troppo ampi, o divani, ricoperti però con copertine pastello, monocolore, in stile "Questa me l'ha fatta la nonna".

Per certi aspetti il nordico ricorda un po' l'amato shabby chic, soprattutto per quanto riguarda i tessuti e la piccola oggettistica.

Si tratta di una modalità dell'arredare che è molto d'impatto.

Entrare in una casa con queste forme e questa espressività lascia stupiti: è come se chiedesse un comportamento riguardato, serio, a volte severo.
Il fatto è che, mentre nel Nord Europa lo stile è visto come la normalità, dovendo creare la luminosità naturale così misurata all'esterno, nei nostri luoghi, a lungo andare, potrebbe stancare. Certo per l'ospite è sempre una piacevole sorpresa, ambiente diverso, accogliente, amabile. Ci entri e non vorresti più uscirne, ma il viverci è diverso.

Un'idea, che potrebbe essere più apprezzata nel nostro Paese, potrebbe essere quella di accostare colore ed arte. Essendo la base, quasi monocromatica, ci permette di giocare fantasticamente. Si perde la definizione di arredamento in stile scandinavo, ma ci guadagna la distinzione italiana.

Manteniamo la base del parquet o dei piastrellati grandi e chiari, di colore bianco o nelle diverse tonalità di grigio alle pareti, qualche tocco nordico, come tappeti chiari, cuscini in tessuti di maglia in tinte tenui e mobili essenziali, moderni in plexiglass, vetro, o plastica, oppure più classici in legno o ferro battuto.
Appendiamo in cucina pentolame in rame, attacchiamo i magneti colorati sulla porta del frigo, applichiamo tende variopinte in salotto, appendiamo lampadari in colori vivaci, quadri enormi alle pareti con cornici importanti, poniamo mazzi di fiori e lampade da tavolo nei posti giusti, che mandino bagliori sugli arredi vicini.
Mettiamo in bella mostra un bronzo ricercato, in un angolo della camera da letto posizioniamo un grosso vaso in terracotta sul pavimento, che contenga alte spighe giallo oro, richiamanti il piumino con la stampa di un immenso campo di grano.
Il tutto manterrà l'ampiezza, la luce, lo stile, ma sarà meno monotono e suggerirà l'allegria e la libertà che ci appartengono.

Gian Maria Brega

 

Se il mondo dell'Home Staging ti affascina, allora traduci questa tua passione in professione e realizza il sogno di fare un lavoro che ti piace.

>> CLICCA QUI e diventa anche Tu un Home Stager Qualificato HSP©

Aggiungi commento


Security code
Refresh